Proseguendo il nostro cammino culinario alternativo alle solite polpette di carne, oggi proponiamo un gustosissimo piatto che si presta a essere servito sia come antipasto sia come secondo piatto, e diventa anche uno sfizioso stuzzichino con cui accompagnare l’aperitivo, se le fate molto piccole e le servite infilzate con degli stecchini. Le polpette di ricotta sono una ricetta facile e molto semplice, ma ricordate che per ottenere un buon risultato occorre una

Le melanzane, molto presenti nel territorio ibleo sono saporite, facili da cucinare, poco caloriche, versatili, non troppo costose, anche facili da coltivare e molto apprezzate in cucina. Le polpette di melanzane, di cui parleremo oggi, sono un’ottima alternativa vegetariana alle solite polpette di carne. Sono comunque davvero appetitose e risultano essere anche una ricetta poco dispendiosa perché tra gli ingredienti recupera il pane secco avanzato in casa. Preparazione per 4

21

apr 2015

Le scacce iblee

Non potete immaginare la soddisfazione nell’addentare un pezzo di questo rustico siciliano. Italianiazzate come focacce sono un piatto tipico degli iblei. Sono spianate di pasta con dentro base di pomodoro o ricotta, con prezzemolo o cipolla o formaggio, o tanta fantasia, arrotolate e chiuse con un ricamo di pasta detto riefico e cucinate in forno. Assumono valenza di piatti delle feste le impanate con ripieno che varia secondo tradizione. Sono

Le preparazioni più particolari e caratteristiche del sud della Sicilia sono concentrate nell’entroterra dove si riunisce anche una certa ricchezza e varietà di materie prime, dalla carne degli allevamenti, ai formaggi ricavati dal latte degli stessi capi, ai cereali, alla verdura, fino ad arrivare agli squisitissimi dolci. Uno degli esempi della fantasia culinaria dolciaria che appartengono alla tradizione della città ragusana sono le Impanatiglie. Dolci panzerotti a forma di semiluna

Ho un libro tra le mani e mi trovo difronte al suo autore. Siciliano d’origine e con un sorriso spontaneo e simpatico che incoraggia l’immediato e amichevole tu e l’incalzare delle mie domande. Chi è Carlo Blangiforti? “È uno che spera di essere uno scrittore e… basta”, in realtà, lo aggiungo per dovere di cronaca, è laureato in lingue e letterature straniere, informatico, cultore delle tradizioni locali siciliane, poeta, scrittore

È sabato mattina in piazza Libertà e i ragusani passeggiano tra i gialli gazebo che offrono una grande e salutare opportunità: fare la spesa in modo sostenibile e responsabile, acquistando prodotti agricoli di stagione, selezionati, sempre freschi e di origine locale garantita. Siamo nel mercato di “Campagna Amica” il progetto della Coldiretti per un’agricoltura impegnata a sviluppare un dialogo aperto e intenso con il cittadino-consumatore. I volti sorridenti dei venditori,

Per meglio soddisfare i bisogni di palati sempre più esigenti, ma anche più attenti alla tradizionale genuinità dei prodotti, oggi proponiamo la frittata con le ortiche, una pianta erbacea che si raccoglie in primavera, si presta alla preparazione di diversi piatti sfiziosi come frittelle, sformati, risotti e frittate. Un secondo facile, gustoso, unico e davvero salutare. Ingredienti 4 uova bio due cucchiai di grana gratuggiato un cucchiaio di pecorino sardo

È un classico della cucina siciliana ed è un primo piatto facile e veloce da preparare. La fantasia della tradizione unisce fave e ricotta nella preparazione di un condimento per la pasta tanto rustico quanto eccelso. Se volete le fave possono essere cucinate con la pelle (il tegumento) ma, attenzione,  bisogna tenere ben presente che in questo modo acquistano un sapore amarognolo. Consigliamo invece, di pulirle due volte, togliendo baccello,

Nuccia e Pina sono cugine e oltre alla parentela sono fortemente unite dalla passione per la buona e tradizionale cucina ragusana. Protagoniste indiscusse di un appuntamento culinario che vedrà le antiche specialità gastronomiche del territorio ibleo, rinascere per prendere la via del fuoco e finire sulla nostra e speriamo anche vostra tavola. La provincia di Ragusa ha una varietà particolarmente ricca di pasta casareccia. L’intento di questa rubrica è quello

Nuccia e Pina sono cugine e oltre alla parentela sono fortemente unite dalla passione per la buona e tradizionale cucina ragusana. Protagoniste indiscusse di un appuntamento culinario che vedrà le antiche specialità gastronomiche del territorio ibleo, rinascere per prendere la via del fuoco e finire sulla nostra e speriamo anche vostra tavola. Pina è infermiera ma la sua passione per le prelibatezze culinarie è incontenibile a tal punto che ogni

Nuccia e Pina sono cugine e oltre alla parentela sono fortemente unite dalla passione per la buona e tradizionale cucina ragusana. Protagoniste indiscusse di un appuntamento culinario che vedrà le antiche specialità gastronomiche del territorio ibleo, rinascere per prendere la via del fuoco e finire sulla nostra e speriamo anche vostra tavola. Anticamente i “ciazziti” ( da ciazza nel dialetto ragusano che significa piazza) erano una sorta di pasta  che

Nuccia e Pina sono cugine e oltre alla parentela sono fortemente unite dalla passione per la buona e tradizionale cucina ragusana. Protagoniste indiscusse di un appuntamento culinario che vedrà le antiche specialità gastronomiche del territorio ibleo, rinascere per prendere la via del fuoco e finire sulla nostra e speriamo anche vostra tavola. Mentre le mani di Nuccia mescolano la farina e l’acqua, la sua voce ci racconta di un’epoca che

TOP