Il limone è un agrume dalle molteplici virtù. Avendo un sapore acidognolo di esso si utilizza di più il succo per insaporire molti cibi, dai pesci ai frutti di mare, dalle insalate ai dessert di frutta, e per preparare gelati e fresche bevande. Praticamente è disponibile tutto l’anno. Il frutto è giallo all’esterno ed incolore all’interno, di forma sferica fino ad ovale, spesso con una protuberanza all’apice ed appuntito all’altra

Pochi cibi sono così universalmente ben accetti come i maccheroni e  di pochissimi l’etimologia è altrettanto controversa. C’è chi sostiene che il termine “maccherone” derivi dal latino tardo “maccare”, che significa schiacciare. Dal momento che un tipo di pasta affine all’attuale sfoglia all’uovo era conosciuta nella Grecia del mille a.C., non si può escludere che il greco, così presente in tante delle nostre parole, abbia messo bocca anche qui. “Maccherone”

22

gen 2015

U Maccu

Anche per quanto riguarda i legumi, ci sono diverse preparazioni ragusane che ne prevedono l’utilizzo come, per esempio, il maccu di fave secche all’aroma di finocchietto selvatico (un passato di fave) e i manichi i’ fauci (manichi di falce in italiano, rappresentano un tipo di pasta fresca), con le fave cotte con carne di maiale, da sole o con pasta. Il nome Maccu, inoltre, deriva dal tardo latino maccare, che

21

gen 2015

Pasta alla norma

Specialità gastronomica italiana ed un classico della cucina siciliana: la pasta alla norma, un primo piatto a base di salsa di pomodoro, melanzane fritte e ricotta salata. Forse è uno dei primi piatti siciliani più conosciuti e apprezzati. Che si tratti di penne rigate o pennette, questo primo piatto è considerato una vera e propria bontà. Il nome stesso “pasta alla norma” pare sia stato attribuito a questo primo piatto

La raccolta delle erbe selvatiche come sopravvivenza, oggi è ovviamente decaduta. Ma certamente si è tramandata nei ragusani moderni (e non solo in loro) il piacere di raccogliere erbe. Una breve passeggiata all’aperto può diventare un’occasione per osservare più o meno nascoste prelibatezze alimentari che la natura offre spontaneamente. E tra di queste la regina delle alimentari: l’asparago. Gli asparagi si sa son considerati dappertutto un prelibatezza, ma in Sicilia

Ancora oggi esiste il piacere di andare per campi a raccogliere le erbe commestibili che crescono spontaneamente. E, se un tempo si faceva per necessità, oggi per lo più, la tradizione viene portata avanti dagli amanti della natura e dei sapori di un tempo. E far visita ad una campagna che pochi sospettano tanto varia e gustosa fa incappare nella senape canuta che nel dialetto ragusano è conosciuta come Lassini,

15

gen 2015

Gli scongiuri

C’è stata sempre nel popolo, la tendenza a credere nei poteri soprannaturali capaci di protezione e di difesa. Per esempio le immagini dei Paladini, venivano dipinte sulle sponde del proprio carretto, come ad averne protezione, a riceverne una difesa contro i malvagi e gli invidiosi. Secondo il popolo, esistono varie specie di “scongiuri“: contro il malocchio, contro i vermi intestinali, contro il vomito e la diarrea, contro le malattie degli

L’olio d’oliva oltre che per le sue eccezionali proprietà alimentari (il più digeribile, anticolesterolo, alto punto di fumo, ecc.) è conosciuto fin dall’antichità per le sue proprietà benefiche sulla pelle. Nell’olio di oliva oltre ai gliceridi degli acidi grassi sono presenti un certo numero di sostanze (steroli, vitamine, ecc.) che non saponificano e quindi restano tali nel sapone. Alcune di queste sostanze, con il riscaldamento o la cottura possono degradarsi

L’uso delle verdure spontanee quali fonte di sostentamento, soprattutto per le popolazioni rurali, è conclamato e sulla loro utilità si hanno ampie tradizioni orali e diverse testimonianze scritte. I contadini ragusani che lavoravano nella valle del fiume Irminio (ma anche nelle altre, vassalle del “fiume Grande”), partivano da casa all’alba, e ne tornavano al tramonto. Sulla strada del ritorno, risalendo la cava verso Ibla, raccoglievano lungo il percorso tutte quelle

10

gen 2015

Eterna bellezza

Tutti i prodotti a base di latte di asina agiscono in modo naturale ed efficace nella difesa contro il tempo contrastando il naturale invecchiamento cutaneo; Il latte di asina contiene infatti composti attivi che prevengono l’invecchiamento, antiossidanti e rigeneratori quali gli acidi grassi insaturi e numerose vitamine A, B2, C e E. In particolare gli acidi grassi Omega-3 e Omega-6 presenti nel latte di asina garantiscono un’eccezionale elasticità della pelle

La Trinacria, simbolo della Sicilia e presente nella sua bandiera è composta dalla testa della Gorgone, i cui capelli sono serpenti intrecciati con spighe di grano, dalla quale si irradiano tre gambe piegate all’altezza del ginocchio. La Gorgone è un personaggio mitologico che, secondo il poeta greco Esioso (VIII – inizio VII secolo a.C.), era ognuna delle tre figlie di Forco e Ceto, due divinità del mare: Medusa (la Gorgone

TOP